In evidenza

Il consumo degli integratori alimentari, anche grazie al massiccio impatto sui me...
Domanda a cui è difficile rispondere. C'è chi dice che contino molto, c'è chi dice che conti...

Fitness: aerobica per dimagrire? Domanda a cui è difficile rispondere. C'è chi dice che contino molto, c'è chi dice che contino poco.
Affidiamoci a ciò che la fisiologia ci insegna e che è a disposizione di tutti coloro abbiano voglia di informarsi per capirne di più. Ogni tipo di attività a cui ci sottoponiamo, ha un costo metabolico desumibile da una tabella che assume come indicatore il MET : ovvero la quantità di ossigeno consumata per minuto per ogni chilo di peso corporeo, che può essere espresso anche come calorie consumate per chilo di peso corporeo ogni ora.

Il valore di 1 MET è di 3,5 mlO2/kg/min e vale 1cal/kg/ora

Quindi per sapere quante calorie consumiamo per ogni ora di attività non dovremmo fare altro che moltiplicare il nostro peso per i METS relativi.

Esempio: 1 ora di aerobica ad alto impatto come la Zumba fitness (che ora va per la maggiore) ci costa 7 METS.
La signora Giulia peso 70 Kg X 7 Mets = 490 calorie consumate.

Sappiamo, che le attività secondo il Met consumato, possono essere classificate come lievi, moderate e vigorose.

Tutte le attività oltre i 6 METS sono vigorose e mediamente vengono svolte ad un'intensità pari o superiore al 70% della propria Fcmax (frequenza cardiaca massima).

Con buona approssimazione possiamo dedurre che la Zumba si attesti a circa l'80% della fcmax.


Orbene, a questo punto direte voi: “Allora cosa vuoi dimostrare?”

Primo che i corsi di sala come la Zumba non possono far consumare 1.000 calorie l'ora, occorrerebbe un consumo di ossigeno espresso in Mets elevatissimo.
Prestazioni per atleti di livello, consideriamo la Sig Giulia : 1.000 cal / 70 Kg = 14,28 METS che equivale a correre per un'ora a circa 14 Km/h. Vi pare possibile per tutti ?
Per cui prima di cadere nelle facili mode del momento, con aspettative importanti, riflettete e prendete informazioni, cosi da evitare di perdere tempo e denaro ed incorrere in frustrazioni che alla lunga vi fanno abbandonare l'attività fisica.

Torniamo alla Sig Giulia abbiamo visto che consuma 490 calorie; ma cosa ha bruciato per produrle?

Ci possiamo arrivare utilizzando altri indicatori e tabelle fisiologiche che esistono dai primi del 900.
L'indicatore è il quoziente respiratorio (QR): ovvero il rapporto tra l'anidride carbonica espirata e l'ossigeno consumato.

Non appena iniziamo la nostra attività, i tessuti hanno bisogno di più ossigeno per garantire il movimento; quindi il nostro organismo lo ottiene tramite l'aumento della ventilazione polmonare, trasportandolo con maggiore attività del cuore. E' lampante come si inizi a respirare più velocemente e come il nostro battito cardiaco aumenti.
La fisiologia ci insegna che per garantire le richieste energetiche, l'organismo consumi miscele di nutrienti diverse, a seconda dell'intensità dell'esercizio, e che ogni nutriente ha bisogno di quantità differenti di ossigeno per essere metabolizzato quindi produce un  QR diverso.
Gli estremi sono:
  • QR 0,70 100% utilizzo di grassi (la condizione di riposo)
  • QR 1,00 100% utilizzo di carboidrati (lavoro alla massima intensità)
Utilizzando queste certezze scientifiche possiamo risalire; partendo dal QR alla miscela e quindi alla quantità di nutrienti metabolizzati.

La tabella di Zunts riassume tutto ciò e ci dice che ad un' intensità dell' 80% della propria fcmax il quoziente respiratorio si attesta tra 0,90 e 0,95, sempre secondo la stessa tabella si evidenzia un consumo del 70% di carboidrati ed il 30% di grassi.

Utilizziamo questi dati nel nostro esempio:

490 calorie consumate x 0,70 = 323 calorie circa proveniente dai carboidrati.
490 calorie consumate x 0,30 = 147   calorie circa provenienti dai grassi.

Ed in termini assoluti? Intendo dire come grammi consumati?

323 calorie di carboidrati / 4 (1 gr carbo – 4 calorie) =  80 gr
147 calorie di grassi  / 9   (1 gr di grassi – 9 calorie) = 16 gr

E se la nostra amica volesse perdere 2 kg? Quante ore di Zumba dovrebbe fare?

2.000 gr (2 kg) / 16 gr (consumo di grassi orario) = 125 ore

Siamo ancora convinti che l'aerobica (basso impatto o alto poco cambia) o la Zumba, possano far dimagrire? E che le calorie spese durante lo sport contino davvero qualcosa, almeno come indice di quanto stiamo dimagrendo?

La controprova:

Camminata a 4km/h costo energetico 4 METS

70 kg x 4 METS = 280 calorie

Intensità moderata come una passeggiatina sempre attività aerobica.
La attestiamo al 60% della propria fcmax
Il QR relativo è di circa 0,75 che in base a Zunts : 84,4%  grassi – 15,6% carboidrati.

280 calorie x 0,156 = 43 calorie dai carboidrati
280 calorie x 0,844 = 236 calorie dai grassi.

43 calorie / 4  = 10,75 gr di carboidrati
236 calorie / 9 = 26,22 gr di grassi.

Perdiamo i nostri 2 kg di grasso 2000/26,22 = 76 ore di camminata.

Cambia qualcosa da un punto di vista sostanziale? Direi di no!!!

Questa è la prova scientifica che l'aerobica non è la strada migliore per dimagrire e soprattutto; i vari corsi che promettono cose che per natura fisiologica umana non possono garantire, se lo scopo con cui si affrontano è il dimagrimento: sono l'ennesima bufala che il mondo del fitness via via ci propina.
Ci sono altre attività che sottintendono a regole diverse, destinate a garantirci un risultato migliore.
Le vedremo in altri articoli con la spiegazione dei processi fisiologici che generano.
La verità come al solito sta nel mezzo, sapere quanto spendiamo in termini calorici durante una qualsiasi attività sportiva, ha un senso nell'ottica del bilancio energetico negativo tra le calorie introdotte con l'alimentazione e quelle spese in tutte le sue componenti per sapere se stiamo percorrendo la giusta strada verso il nostro obiettivo.


Altri articoli di Giorgio Morachioli:

Pubblicato il 04 Dicembre 2012 - © Vietata qualsiasi copia non autorizzata
Ti piace questa pagina?