In evidenza

Prevenire l'insorgenza di un ictus? Le nuove linee guida della American Heart Associat...
Sappiamo tutti quanto sia difficile dire di no al cibo spazzatura. Cibi fritti, patatine,...

Per molti si tratterà di una notizia abbastanza scontata però visto che il dato finalmente è quantificato ed ha una valenza scientifica riteniamo opportuno scrivere questo articolo riguardo uno studio condotto sulla predisposizione genetica e l'influenza di una vita attiva.

L'attività fisica riduce infatti del 40% il rischio di andare incontro ad obesità anche quando questa è determinata da fattori genetici. Una notizia che viene quindi a dar man forte a persone che magari avevano perso la voglia di impegnarsi perché la loro situazione era "familiare" e determinata da qualche mutazione o variante genica sfavorevole.

Le cause maggiori dell'obesità restano infatti i cibi ad alto contenuto calorico, ricchi di zuccheri e grassi, e la tendenza della società, soprattutto nei paesi industrializzati, a divenire sempre più sedentaria.

Non sono comunque da sottovalutare le cause genetiche che purtroppo fanno si che alcuni individui tendano ad ingrassare molto più facilmente.
Nello studio effettuato su 20000 uomini e donne sono state individuate 12 varianti geniche (polimorfismi SNP) che sono associate ad un maggiore indice di massa corporea (BMI, Body Mass Index).
I risultati hanno mostrato che mediamente ogni singolo SNP era associato ad un aumento dell'indice di massa corporea di 0,154 (equivalente a 455g in una persona alta 1,70m).
Questa relazione però era significativamente diversa tra individui con uno stile di vita sedentario e individui attivi, che praticano attività fisica.
In individui che praticano attività fisica l'aumento di peso associato ad ogni variante genica predisponente è ridotto del 40%.

Pubblicazione scientifica citata:
Physical Activity Attenuates the Genetic Predisposition to Obesity in 20,000 Men and Women from EPIC-Norfolk Prospective Population Study

Vedi anche:
Un nuovo stile di vita in 5 mosse


Pubblicato il 02 Settembre 2010 - © Vietata qualsiasi copia non autorizzata
Ti piace questa pagina?