In evidenza:

Prevenire l'insorgenza di un ictus? Le nuove linee guida della American Heart Associat...
Sappiamo tutti quanto sia difficile dire di no al cibo spazzatura. Cibi fritti, patatine,...

Tu sei qui


I legumi sono i semi commestibili delle piante appartenenti alla famiglia delle leguminose (le leguminose sono dette anche febacee o papilionacee).
Fagioli, piselli, soia, ceci e lenticchie sono tra i legumi più conosciuti.


Carboidrati, ma anche tanta acqua e proteine

Questi vegetali vengono consumati sia freschi che cotti e contengono molta acqua e proteine.
La loro composizione vede infatti una componente prevalente di carboidrati, tra cui discreta presenza di carboidrati a lento assorbimento (basso indice glicemico), ma soprattutto, se comparata con altri cibi vegetali, una notevole presenza di proteine.


Legumi e cereali

Spesso nell'alimentazione vengono associati ai cereali, in quanto questi due tipi di alimenti si compensano dal punto di vista nutrizionale, in particolare per quanto riguarda l'apporto di amminoacidi essenziali.

In questo modo si possono assumere proteine vegetali dall'ottimo valore nutritivo con il vantaggio di avere un basso contenuto di grassi (lipidi).


Essendo costituiti in buona parte da carboidrati i legumi forniscono un buon apporto energetico.

Sono fonte di acido folico, vitamina B1, vitamina H e anche alcuni minerali fra i quali ferro, zinco e magnesio, e poi logicamente fibre alimentari.

Pubblicato il 30 Agosto 2010 - © Vietata qualsiasi copia non autorizzata
Ti piace questa pagina?